Più efficienza per il tuo impianto fotovoltaico

Grazie al revamping ottimizzi la produzione di energia solare.

Il revamping massimizza l'efficienza del tuo impianto fotovoltaico.

In Italia, la metà degli impianti fotovoltaici ha più di 10 anni. Col tempo, alcune parti possono deteriorarsi, causando malfunzionamenti e riduzione della produzione energetica. Questo si traduce in minori risparmi e impatti negativi sulla sostenibilità. Inoltre, se hai il Conto Energia, la diminuzione della produzione potrebbe influire notevolmente sui tuoi guadagni. Per questo, il revamping è essenziale per il tuo business.

Qual è la differenza tra revamping e repowering?

 

Revamping

Il «Revamping» è un processo di modernizzazione di un impianto fotovoltaico in esercizio che ne aumenta l'efficienza, tenendo costante la potenza picco.

 

Repowering

Il «Repowering» è un processo di «ripotenziamento» che permette di aumentare la potenza picco, oltre l'efficienza.

Entrambi i processi presentano due diversi tipi di interventi:

Significativi

Sono gli interventi che coinvolgono principalmente pannelli solari e inverter di impianti con una potenza superiore a 3 kW, oltre a modifiche edilizie all'immobile o al manufatto su cui è installato l'impianto, devono essere comunicati al GSE tramite un'apposita comunicazione.

Non significativi

Tutte le misure «minori» come spostamento degli inverter e componenti elettrici minori, sostituzione parti elettriche minori, interventi alle strutture di sostegno. In questo caso non va comunicato l'intervento al GSE.

Quando fare revamping?

Di seguito le casistiche che rendono necessario o suggerito un intervento di revamping :

 
  • Riduzione dell'energia prodotta dall'impianto fotovoltaico, soprattutto nel caso di impianti di vecchia manifattura, i cui moduli presentano una elevata percentuale di degradazione.
  • Danni oggettivi dell'impianto (es: atmosferici, presenza di cricche, diodi di bypass difettati).
  • Problemi di progettazione iniziale da correggere (es: errata disposizione layout, utilizzo di componenti non totalmente compatibili tra loro).

Inizia in quattro semplici passi

Se sei proprietario di un impianto fotovoltaico in esercizio, con una potenza almeno di 100kW, interessato al servizio di Revamping, scegli Iberdrola e ti seguiremo in tutti gli step necessari:

Faqs

Tra gli interventi di revamping non siginificativi, per i quali non è previsto l'invio di alcuna comunicazione al GSE, ricordiamo:

  • Spostamento degli inverter e dei componenti elettrici minori.
  • Installazione di ottimizzatori o di sistemi ad inseguimento solare.
  • Sostituzione, rimozione, nuova installazione dei componenti elettrici minori qualora l'intervento non determini variazioni del regime di cessione in Rete dell'energia prodotta dall'impianto.
  • Interventi effettuati sulle strutture di sostegno dei moduli o sulle strutture edilizie su cui l'impianto è stato installato che non comportino variazioni dei requisiti in base ai quali l'impianto è stato incentivato.
  • La sostituzione degli inverter installati su impianti che non beneficiano di maggiorazioni tariffarie connesse all'utilizzo di componentistica made in EU.
  • Interventi di potenziamento non incentivati.

Tra gli interventi di revamping siginificativi, per i quali è previsto l'invio di comunicazione al GSE, ricordiamo:

  • Spostamento dell'impianto.
  • Sostituzione dei moduli fotovoltaici.
  • Rimozione definitiva dei moduli fotovoltaici.
  • Sostituzione degli inverter su impianti che beneficiano di maggiorazioni tariffarie connesse all'utilizzo di componentistica made in EU.
  • Interventi di modifica edilizia all'immobile e/o al manufatto su cui è installato l'impianto.
  • Variazioni della configurazione dell'impianto, ovvero.
    • Variazione del regime di cessione in Rete dell'energia prodotta dall'impianto.
    • Modifiche del punto di connessione.
    • Installazione di sistemi di accumulo dell'energia prodotta.

I Soggetti Responsabili sono tenuti a inviare al GSE la comunicazione relativa all'intervento significativo entro 60 giorni dall'avvenuto completamento, utilizzando il portale SIAD (Sistema Informativo per l'Acquisizione Dati) attraverso l'Area Clienti.

Se si sceglie il servizio di Revamping di Iberdola saremo noi ad occuparci della comunicazione nei confronti del GSE, per conto del cliente previa sua delega.

Il GSE ha individuato un serie di regole da rispettare, durante il revamping, per continuare ad usufruire degli incentivi come il Conto Energia:

  • Gli inverter sostituiti devono sempre essere conformi alle norme CEI.
  • Se l’impianto supera i 3kW, è necessario comunicare al GSE le modifiche apportate entro 60 giorni dalla fine dei lavori.
  • L’incremento delle performance dell’impianto fotovoltaico fino a 20 kW non può superare il 5% della potenza preinstallata, mentre per gli impianti con oltre 20 kW la potenza può aumentare dell’1%.
  • Se si beneficia del Primo Conto Energia, non si può installare batterie per l’accumulo.

É possibile recuperare il report del GSE tramite l'applicativo del GSE. Al suo interno viene riportata la tariffa incentivata, oltre al beneficio economico cumulato e dell’ultimo anno.

Richiedi una consulenza gratuita oggi

Scrivici a grandiaziende@iberdrola.it.
Ti proporremo la soluzione migliore, sempre nel rispetto delle norme tecniche e di sicurezza.